• Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10

30 Gennaio 
Beata Maria Mancini 
Religiosa (c. 1655-1431)

 

     La vita di Caterina Bocacini, cittadina pisana, fu singolarmente drammatica. Rimasta vedova di Baccio Mancini (che aveva sposato giovanissima) e perduta i suoi due bimbi, ancora per accondiscendere alle insistenze familiari passò a seconde nozze con Guglielmo Spezzalaste; na una serie di sventure si abbatte su Caterina chiudendole dinanzi la via della Provvidenza: sei nascite si mutano presto in altrettanti lutti e a venticinque anni essa è nuovamente vedova.
    Affranta, si ritira nel nascondimento della sua casa dedicandosi ad opere di carità. L’intervento di Santa Caterina da Siena la induce a consacrarsi a Dio, prima nel Terz’Ordine della Penitenza, poi nel monastero di Santa Croce, dove prese il nome di Maria. Assecondata da sei fervorose consorelle, riportò con l’esempio le monache del Second’Ordine all’esatta osservanza della Regola. Quando venne costruito in Pisa il monastero di San Domenico, vi si trasferì insieme alla beata Chiara Gambacorta e le successe nel governo, fino alla morte, avvenuta il 22 gennaio 1431.
    E’ sepolta a Pisa nella chiesa del monastero di San Domenico.
    Pio IX il 2 agosto 1855 ne confermò il culto.

 
Santi domenicani