• Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10

2 Settembre

Beata Ingride Di Skänninge
Monaca (sec. XIII – 1282)

     Ingride  Elofsdotter visse verso la metà del secolo XIII nell’Ostergotland, provincia della Svezia. Dopo un pellegrinaggio in Terra Santa con la sorella Cristiana e altre pie donne, vestì l’abito dei predicatori nella città di Skänninge, in attesa che fosse fondato un convento di suore. Il desiderio venne realizzato da Pietro di Dacia, frate predicatore, uno dei primi scrittori svedesi, che la seguiva spiritualmente.
     Con l’autorizzazione del vescovo di Linköping e del provinciale dei domenicani, il convento delle suore (ititilato a S. Martino) venne inaugurato il giorno dell’Assunzione 1281, alla presenza del re (Magnus ladulas).
Ingride morì nel 1282, probabilmente il 2 settembre, priora del monastero. Col tempo, fu venerata come santa per le sue virtù conosciute nella città natale e in tutta la provincia dell’Ostergotland. Nel 1414 il vescovo di Linköping (Canuto Bosson) chiese alla S. Sede l’autorizzazione di dare inizio al processo di canonizzazione di Ingrid e dell’altro santo svedese (Nicola di Linköping). Arenatosi il processo giungendo ad una canonizzazione formale, portò alla solenne traslazione delle reliquie ( 29 luglio 1507) per autorità di papa Alessandro  VI,  presenti il re, gran folla, tutti i vescovi della Svezia e i frati Predicatori.

 
Santi domenicani