• Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10

2 Settembre
Beato  Guala da Bergamo 
Vescovo (c. 1180-1244)

     Di nobile famiglia bergamasca, oriunda da Rogno, nacque verso il 1180 e già sacerdote si fece domenicano a Bologna nel 1219. Fu inviato da san Domenico a fondare il convento di Brescia, di cui fu il primo priore. Nel 1229 Gregorio IX promosse Guala alla sede vescovile di Brescia, affidandogli una larga attività diplomatico-religiosa, come legato pontificio, in un ambiente infestato dall’eresia e sconvolto dalle fazioni politiche.
     Condusse, pur tra vivaci ostilità, un’intensa opera di pacificazione. Concluse i suoi giorni nel monastero vallombrosano di Astino (Bergamo), dove si era volontariamente ritirato nel 1239.

    Morì il 3 settembre 1244 e Pio IX il 1° ottobre 1868 ne confermò il culto. Dal 1896 le reliquie del beato Guala sono conservate nel monastero domenicano di Matris Domini, di Bergamo.

 
Santi domenicani