• Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10

18 Agosto

Beato  Mannes
Sacerdote, fratello del S. P. Domenico
(1236)

     Il beato Mannes (Mamés) e tra le figure più care alla Famiglia domenicana. Fratello di san Domenica, egli fu tra i primi discepoli di lui e ricevette dalle sue mani l’abito del nuovo Ordine (1215). Quando il santo Fondatore lanciò i suoi frati da Prouille alla conquista dell’Europa (15 agosto 1217), Mannes venne mandato a Parigi dove collaborò alla fondazione del famoso convento di Saint-Jacques. In seguito il santo Patriarca – forse assecondando con l’intuito che caratterizzava ogni sua decisione l’indole contemplativa del fratello e la sua passione per la solitudine – gli affidò la direzione delle monache de Madrid.

     Saputo della canonizzazione del fratello (3 luglio 2134), Mannes si recò a Caleruega e ne tessé l’elogio, suggerendo poi la sostruzione di una chiesa sul luogo natale. Morì a Gumiel d’Izan e qui, nella chiesa di San Pietro, se ne venerano le reliquie. Rodrigo di Cerrato ne ha così ritratto la fisionomia: «…Predicatore, ardente, dolce, umile, gioviale e buono».

     Gregorio XVI ne confermò il culto il 2 giugno 1834.

 

 
Santi domenicani