• Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto

L’Aula capitolare è situata al livello dell’antica costruzione e quindi più in basso rispetto al porticato attuale. Già dall’esterno s’intuisce la particolarità del luogo. Due lapidi poste all’ingresso ricordano i miracoli compiuti da S. Domenico qui a S. Sisto.

Suggestive sono le finestre a bifora con due eleganti colonnine risalenti al 1215. Quest’aula che ha visto tanti episodi della vita del S. Fondatore, è nel cuore di tutti i Domenicani ed è frequentemente meta di visitatori. All’interno notiamo subito la costruzione di due diverse epoche effettuata in due diversi stili. La parte originale risulta del 1215 ed è un ingrandimento in stile gotico dovuto all’interessamento del Cardinale domenicano Giovanni Boccamazzi. Gli affreschi delle lunette ritraggono episodi della vita di S. Domenico, mentre le pitture murali ricordano i miracoli da lui compiuti durante il suo soggiorno a S. Sisto. Sull’altare, che si trova al centro dell’aula, vi è un grande Crocifisso, mentre all’ingresso sono visibili le tombe della Madre Antonia Lalia fondatrice della Congregazione di S. Sisto e della Madre Cecilia Fichera che fu Priora Generale dal 1920 al 1965.