• Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
  • Domenicane di San Sisto
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10

18 Gennaio 
Santa Margherita D’Ungheria
Vergine, monaca (1242-1270)

     Sbocciata da una stirpe di santi  Margherita Arpàd fu scelta dalla Provvidenza come angelo di pace e ostia di proposizione, per ottenere la liberazione dell’Ungheria dalle orde dei Tartari, Bela IV e Maria Làscaris offrirono a Dio la creatura che stava loro per nascere. A tre anni Margherita fu affidata alle monache domenicane  di Veszprém; qui ricevette l’abito dell’Ordine. Trasferitasi in seguito nel monastero costruito dal padre in un’isola sul Danubio, presso Budapest, a 12 anni emise i voti nelle mani del V Maestro Generale Umberto di Romans.  Presa coscienza della sua straordinaria missione, la giovane principessa si impegnò eroicamente nella via della perfezione. I grandi motivi dell’ascesi monastica – silenzio, solitudine, preghiera, penitenza – si armonizzarono in Margherita con lo zelo ardente per la pace, la fierezza indomita nel denunziare l’ingiustizia, la più gioviale cordialità con le consorelle alle quali godeva di prestare i servizi più umili. La sua vita di pietà fu contraddistinta dalla devozione allo Spirito Santo, a Gesù Crocifisso  ed Eucaristico, alla Madonna.
    Morì  in quel monastero il 18 gennaio 1270 e il suo corpo vi rimase sepolto fino al 1526. Dopo alterne vicende, le reliquie furono deposte nella chiesa delle Clarisse di Bratislava (1618)); soppresso questo monastero nel 1782, andarono disperse.
    Il sommo Pontefice Pio XII, canonizzandola il 19 novembre 1943, lì invocava mediatrice di «tranquillità e di pace fondata nella giustizia e nella carità di Cristo, non per la sua nazione soltanto, ma per tutto il mondo».

 
Santi domenicani